Romologaetano

Ganzerli

Student @ ESCP Europe, Freelance, Blogger.


Welcome to My Blog

Here you will find some posts about my interests that I want to share with the world.

Le 10 più interessanti curiosità sui sogni

dicembre 5, 2007Romolo Ganzerli4 Comments

I sogni hanno sempre affascinato l’uomo, fin dai tempi antichi infatti si è cercato di dare una spiegazione razionale a questo fenomeno che era considerato quasi soprannaturale, si cercava di trovare un modo scientifico per decifrarli, era nata una sorta di scienza.
Dai greci, dalla preistoria fino a Freud e ai giorni nostri se n’è parlato molto, e cercando qualche informazione su internet sono capitato su The List Universe che fornisce questa interessantissima lista di curiosità legate ai sogni:
10. Le persone cieche e i sogni

Whtcne

Le persone che diventano cieche dopo la nascita possono vedere immagini nei loro sogni. Le persone che invece sono nate cieche non vedono nessuna immagine, ma hanno sogni allo stesso modo reali che coinvolgono tutti gli altri sensi.

9. Ogni volta dimentichiamo il 90% dei nostri sogni

Wilson4

Entro 5 minuti da quando sei sveglio, hai gia dimenticato la metà dei tuoi sogni. Un altro pò di tempo e ricorderai solo il 10.90% dei sogni che hai avuto in quella notte.

Il famoso poeta Samuel Coleridge, si svegliò una mattina dopo aver avuto un fantastico sogno, e decise di cominciare a descrivere e a riportare su carta ciò che aveva visto, chiamò il poema Kubla Kahn.
Sfortunatamente fu interrotto nella stesura nell’opera, e quando decise di riprendere a scrivere aveva dimenticato il resto del sogno e non potè continuare.
Il poema non fu mai completato.

In Xanadu did Kubla Khan
A stately pleasure-dome decree:
Where Alph, the sacred river, ran
Through caverns measureless to man
Down to a sunless sea.
[…]

8. Tutti Sognano

Sleep-Learning

Ogni persona, eccetto in caso di psicosi o malattie mentali gravissime, sogna, ma uomini e donne hanno sogni differenti e rezioni fisiche differenti.
Nei sogni degli uomini compaiono molti più uomini che donne, mentre le donne riescono a sognare alla stessa maniera sia uomini che donne.
Inoltre cambia anche il modo di comportarsi del fisico in caso di sogni che rappresentano fantasie sessuali.

7. I sogni prevengono problemi a livello mentale

17Paddedcelljune5

In un recente studio sul sonno, gli studenti che sono stati svegliati all’inizio di ogni sogno , ai quali sono state però comunque concesse le 8 ore di sonno, hanno manifestato cali di concentrazione, nervosismo, allucinazioni e segni di psicosi dopo soli 3 giorni.
Quando finalmente gli è stato permesso di dormire tranquilli, si è verificato un grande incremento della fase REM del sonno, come se il cervello avesse voluto recuperare ciò che gli era stato tolto.

6. Sogniamo solo quello che conosciamo

62305681.Jlab2Xvw.Img 0568

I nostri sogni sono di frequente pieni di persone, ma la cosa strana è che la nostra mente non inventa mai queste facce, ma sono tutte persone che abbiamo visto durante la nostra vita e che di solito ricordiamo, casomai perchè ci sono rimaste impresse per una particolare ragione.
5. Non tutti sognano a colori

07 04 06 B Flat Landscape

Circa il 12% delle persone sogna esclusivamente in bianco e nero, la restante parte invece vede tutto a colori.
I sognatori inoltre tendono ad avere temi comuni nei sogni, ovvero situazioni relative alla scuola, correre, esperienze sessuali, cadute, arrivi in ritardo, morte di persone ora vive, fallimento di esami, incidenti di auto e così via..
Molti non sanno però che l’impatto che hanno le persone che sognano a colori su sogni che contengono violenza o morte è molto piu carico emotivamente rispetto a chi sogna in bianco e nero.
4. I sogni non sono precisamente quello che sembrano
Enlightened Symbols

Se sogniamo qualche particolare soggetto questo può essere interpretato diversamente da quello che è in realtà.
E’ come se i sogni parlassero un loro linguaggio, nel quale ogni simbolo, ogni situazione, ha una più profonda interpretazione.
La mente inconsciamente cerca di mettere a confronto i tuoi sogni con qualcosa di similare, e questo qualcosa varia di volta in volta, di persona in persona, non permettendo di stilare una specie di “Vocabolario” per l’interpretazione dei sogni.

3. I fumatori hanno sogni molto più vividi e reali

23104590

Le persone che hanno fumato sigarette per molto tempo e in seguito hanno smesso, hanno sogni molto più vividi e reali rispetto agli altri.
Inoltre, come riporta il “Journal of Abnormal Psychology”, su circa 293 fumatori astinenti per un periodo variabile da 1 a 4 settimane, il 33% ha fatto un sogno riguardante il fumo, o riguardante se stesso da fumatore.
I sogni sul fumo sono il risultato della mancanza di tabacco, e la loro frequenza è strettamente legata alla durata del periodo d’astinenza, inoltre questi tipi di sogni sono molto più verosimili e coinvolgenti rispetto a quelli “normali”.
2. Gli stimoli esterno invadono i sogni

Dream Caused By The Flight Of A Bumblebee Around A Pomegranate A Second Before Awakening

Questo fenomeno è chiamato “Dream Incorporation” ed è quello che accade molto spesso alla maggior parte di noi, quando ad esempio sentiamo un suono dalla realtà all’interno del nostro sogno, inserito in qualche modo.
Un esempio simile potrebbe essere fatto per l’ingresso di stimoli fisici all’interno dei propri sogni, come la sete, la fame o la stanchezza.
1. Mentre sogni sei paralizzato

Picture 3-4

Che tu ci creda o no, durante il sonno il tuo corpo è virtualmente paralizzato, qualcuno ha spiegato questo fenomeno come un prevenzione che il corpo adotta per evitare di fare ciò che stiamo sognando.
Come riportato in un articolo su Wikipedia, alcune ghiandole cominciano a secernere ormoni che aiutano a dormire e i neuroni inviano dei segnali alla spina dorsale che causano un rilassamento del corpo, che diventa così come paralizzato

Qualche altra notizia

1.Mentre si russa non si può sognare.
2.I Bambini non sognano se stessi fino all’eta di 3 anni, inoltre hanno molti più incubi degli adulti fino all’eta di 7/8 anni.
3.Se vieni svegliato durante la fase REM del sonno, è più probabile e facile ricordare i sogni in maniera più vivida rispetto a quanto accade venendo svegliati dopo una nottata intera di sonno.

This article has 4 comments
  1. Peppe
    5 dicembre 2007

    Okkio che non si vede nemmeno un immagine.
    Comunque interessante!

  2. $erob@n
    5 dicembre 2007

    grazie :D
    eh ogni tanto il server su cui stanno non è raggiungibile, ora le hosto sul mio dominio

  3. ciao
    8 giugno 2008

    bello

  4. cris
    8 luglio 2009

    ciao…bellissimo,complimenti…mi è stato molto d’aiuto x la mia tesina di maturità…


Leave a Reply